Quando decidemmo di venire a vivere in campagna eravamo certi che avremmo avuto un mondo nuovo da scoprire. Ma mai e poi mai avremmo immaginato che a poco meno di 20 km di distanza da grandi città come Modena e Reggio Emilia, avremmo scoperto non un mondo, bensì un universo parallelo, ben diverso da quello che ci saremmo mai aspettati.

Abbiamo trovato e ritrovato tutto: dalla buona educazione come la si usava una volta, a persone con una impostazione mentale pari a quella del medioevo! Dalla gentilezza di molti, alla maleducazione, all'omertà e al disprezzo della proprietà altrui ostentato da cacciatori e loro sostenitori. Quello che mi ha colpito molto è stato l'osservare la vita durissima, nonostante uno stato di meccanizzazione decisamente moderno, condotta dagli agricoltori. Di pari passo abbiamo avuto il piacere di conoscere alcune delle tante famiglie indiane che qui hanno costituito una comunità grande, pacifica e ben integrata nella realtà locale. Anche la conduzione del bestiame mi ha fatto riflettere e non importa se si tratta di mucche da latte o di maiali stipati in terribili porcilaie. Povere bestie...

A proposito di vicini. Sembra che noi si viva in una casa isolata ma non è affatto vero. Anche qua siamo come in un condominio solo che qua il condominio e il vicinato non si estendono in verticale, bensì in orizzontale!

Seppure raccolta in un fazzoletto di pochi chilometri quadrati e in buona parte adibita a vigneto e colture intensive, la campagna circostante è un invito a ri-scoprire l'alternarsi delle stagioni e a imparare a riconoscere e usare le tante piante spontanee, anche commestibili, che crescono lungo argini, fossi e nei, seppur pochi, prati permanenti.

Nelle immediate vicinanze c'è anche chi coltiva con passione una spettacolare vigna dalla quale ricava un eccezionale Lambrusco Bio e con un poco di pazienza è possibile osservare molte varietà di uccelli e insetti.

Fu proprio la passione per lo scoprire e il voler condividere questo imparare e sapere in continua evoluzione, che trovai porte aperte presso l'emittente televisiva regionale TRC, contribuendo al successo della rubrica di cucina "VegTime" della trasmissione Su la Zampa.

Cliccate sul seguente link per accedere all'archivio su YouTube dove abbiamo memorizzato le tante ricette create o rivisitate apposta per "VegTime":

Archivio trasmissioni televisive

PIANTE SELVATICHE/SPONTANEE COMMESTIBILI: aglio delle vigne/pippolino (allium vineale), amaranto, centocchio (stellaria media), chenopodium album, cioccabecchi (tragopogon pratensis), porcellana, malva, ortiche, piantaggine, potentilla repens, salvia pratensis, silene, tarassaco, vitalba (clematis vitalba)...

***

A tutela della sicurezza interna, i locali comuni sono monitorati ininterrottamente tramite un impianto di registrazione video.

È disponibile una copertura gratuita Wi-Fi ma NON abbiamo la televisione!